Prevenire il tumore al seno: l’importanza della mammografia.

Home  /  Prevenzione donna   /  Prevenire il tumore al seno: l’importanza della mammografia.
Mammografia

Prevenire il tumore al seno: l’importanza della mammografia.

Il tumore al seno è, purtroppo, la forma di cancro più frequente nella popolazione femminile: in Italia colpisce ogni anno 50.000 donne e in Friuli Venezia Giulia rappresenta il 30% del totale dei tumori. Ma va anche detto che, grazie ad un’intensa attività di prevenzione, la nostra regione è agli ultimi posti come incidenza di mortalità a livello nazionale.
Come per ogni tipologia di tumore, anche per il carcinoma mammario la diagnosi precoce è determinante per le possibilità di guarigione, perché individua il tumore allo stadio iniziale, in modo da poterlo curare nella maniera più efficace possibile: quando la neoplasia è individuata in fase precoce, le guarigioni superano il 90%.

Gli esami preventivi da eseguire periodicamente per una corretta prevenzione sono l’ecografia, adatta alle donne giovani e in eventuale approfondimento alla mammografia, e la mammografia, indicata per le over 40 ed esame principe nella prevenzione del tumore della mammella. Grazie alla mammografia, ben il 70-80% delle neoplasie scoperte ha buone possibilità di essere trattata con successo. Si calcola che oltre il 97% dei carcinomi mammari diagnosticati in fase precoce si risolva positivamente nei 5 anni successivi.

Ma che cos’è la mammografia?
Si tratta di una tecnica diagnostica radiologica, indolore e veloce, che consente di rilevare precocemente eventuali lesioni mammarie.
Mediante l’impiego di radiazioni ionizzanti essa consente lo studio morfologico della mammella ed è in grado di rilevare la presenza di lesioni mammarie tra cui quelle di origine tumorale che si presentano sotto forma di opacità nodulari a margini irregolari, micro-calcificazioni polimorfe, oppure aree di distorsione strutturale.
Per una diagnosi ancora più accurata, FriulMedica è tra i pochi centri in regione a proporre alle proprie clienti la mammografia digitale con tomosintesi, che rappresenta l’avanguardia nel campo della diagnostica senologica. La tomosintesi, oltre ad un’osservazione più precisa ed approfondita sulla struttura della mammella, consente una diagnosi più sicura dei tumori localizzati in aree periferiche e nelle mammelle dense e una più agevole identificazione delle lesioni espansive, con miglior caratterizzazione della loro forma e contorni.
Inoltre, la mammografia digitale con tomosintesi permette una diminuzione fino al 40% dei richiami dei falsi positivi, riducendo così l’ansia per le pazienti. Inoltre, la mammografia con tomosintesi offre alle pazienti anche migliore ergonomicità e comfort.
Si tratta dunque di un esame di qualità clinicamente superiore, con una dose di raggi praticamente equivalente a quella di una mammografia.

La mammografia deve avere carattere preventivo e non deve essere vista come semplice mezzo diagnostico. La sua ripetizione ad intervalli di tempo regolari è fondamentale per prevenire e sconfiggere quello che è il tumore maligno più diffuso nella popolazione femminile.

Per questo FriulMedica mette a disposizione di tutte le donne un pacchetto di prevenzione senologica su misura: poche tappe essenziali e non invasive garantiscono un’efficace prevenzione attraverso l’utilizzo di tecnologie di ultima generazione e la competenza di un team multidisciplinare di specialisti dedicati.

 

Dott. Vito Luigi Lombardo
Direttore Sanitario
Specialista in Radiologia